[Vai al menu di sezione]    [Vai al contenuto della pagina]

immagine alternativa al flash
  Benvenuti nel sito ufficiale del Comune di Sant'Omero

Il Comune

Home page
Ultime notizie
Il Comune informa
Scrivi al Comune
Contattaci
Numeri telefonici utili
Link utili

La Città

Manifestazioni ed eventi
Album fotografico
Mappa della città
Il Territorio e La Storia
Personaggi illustri
Dati statistici
Scuole
Impianti sportivi
Associazioni
Alla scoperta di...
Casa di Riposo "C. Campanini"
Gemellaggio con Szamocin

Amministrazione

Albo Pretorio
Pubblicazioni Matrimoni
Gli uffici
Deliberazioni di Giunta
Deliberazioni di Consiglio
Regolamenti
Il Sindaco
La Giunta Comunale
Il Consiglio Comunale
Bilanci
Statuto
Macrostruttura e Dotazione Organica dell'ente

Bandi e Concorsi

Concorsi
Bandi
Amministrazione Trasparente

Sportello Unico SUAP SUE

Città dell'Olio

Fondazione Val Vibrata

Wifi Zone

Cuore Sant'Omero

Comune Riciclone

Accessibilità

Personaggi illustri

 

Renato CocciaRenato Coccia

 

La vita

Nasce a Poggio Morello di Sant'Omero (TE) il 22 giugno 1935.

Nel 1960 fa il suo esordio come pittore e incisore, solitario ed indipendente intraprende mostra dopo mostra la sua ricerca diretta a ritrarre paesaggi della complessività e dell'evidenza nei quali, così come opportunamente osserva il professor Vito Moretti "intravede e decodifica i linguaggi o gli itinerari di un vissuto".

Spiccano per intensità le numerose mostre personali in diverse località italiane.


Tra il 1986 e il 1991 lavora alle grandi mostre sul brigantaggio e sulla guerra civile nell'Abruzzo teramano, liberamente tratte dai testi di Bonanni e Braccili.

Seguono la mostra "L'arte come memoria storica" (1993) e le incisioni a puntasecca esibite al Centro Culturale "Nicolò Barabino" e al Centro Civico "Buranello".

Queste ultime sono incentrate sull'espressione di situazioni architettoniche castrensi della collina di Castello in Genova e la Pigna di Sanremo.

Nel 1997 dipinge la cappella della chiesa di Santa Lucia presso Poggio Morello.

E' stato impegnato nella realizzazione di opere di arte sacra "Santi e Beati di Abruzzo" per l'esposizione organizzata in occasione delle manifestazioni del Giubileo del Duemila.


Sito ufficiale: www.renatococcia.it


Bibliografia

  • Premio Nazionale di Pittura: Santa Margherita Ligure (GE), 1970;
  • Arte Italiana Contemporanea: Editrice "La Ginestra", di Silvio Miano, 1984;
  • Briganti d' Abruzzo: Editrice dell' Urbe - Spazioarte, Roma, 1988;
  • 9^ Rassegna Unitaria d' Arte: Sindacato Nazionale Artisti CGIL; Sezione Arti visive FIS-CISL; Sezione Arti visive FILSIC-UIL; Loggia dei Mercanti (Genova), 1989;
  • 11^ Rassegna Unitaria d' Arte: Sezione Arti visive FIS-CISL; Sezione Arti visive FILSIC-UIL; Loggia dei Mercanti (Genova), 1991;
  • 12^ Rassegna Unitaria d' Arte: Sindacato Nazionale Artisti CGIL, Patrocinio Comune di Genova, Patrocinio Assessorato Cultura Provincia di Savona: Fortezza del Priamar (SV), 1992;
  • Centro Culturale "Nicolò Barabino": Attività culturali, 1993-95;
  • Rassegna di pittura, Scultura, Fotografia: "Opuscolarte", Quaderni dell' Istituto Abruzzese di Ricerche storiche, 1998;
  • XII Rassegna dell' Incisione Liguria Contemporanea: Associazione Incisori Liguri, "Baccanalia", 1998;
  • La Fede nell' Arte: Sezione U.C.A.I., Genova, 2000;
  • Artisti del Centro Culturale "N. Barabino", Catalogo, 2000;
  • Centro Artistico Culturale Premio "Città di Avellino": Mostra Nazionale e Internazionale di Arti Visive Contemporanee, Avellino, 2000;
  • Centro Artistico Culturale "Arte e Libertà", Premio Città di Avellino, 2001;
  • Annuario d' Arte Moderna - Artisti Contemporanei: Editrice "Accainarte", Roma, 1999-2000-2001-2002-2003;
  • XIII Rassegna Associazione Incisori Liguri - Museo di Arte Contemporanea di Villa Croce - Genova, 2001;
  • Tratto, colore, poesia: Renato Coccia, Editrice Media Edizioni, 2003;
  • Artisti per la vita - Incisioni di Renato Coccia (a cura dell' Associazione italiana donatori midollo osseo sez. di Teramo), 2006.

Aggiornamenti della bibliografia


Esposizioni e Mostre a Sant'Omero

  • 1984 Mostra personale, Sala Marchesale - Sant'Omero (TE);
  • 1992 Mostra personale Sala Marchesale di Sant'Omero (TE), con il patrocinio del Comune;
  • 1993 Mostra personale, Sala Marchesale, con il patrocinio del Comune di Sant'Omero e Ass.ne Pro Loco Sant'Omero (TE);
  • 2001 Mostra personale Paesaggi e Passaggi, Sala Marchesale - Sant'Omero (TE);
  • 2006 Poggio Morello (TE) - Mostra d' arte figurativa contemporanea;
  • 2008 Città di Sant'Omero (Teramo) - La Divina Commedia negli ex libris di Renato Coccia;
  • 2009 Genova - Chiesa di Santa Zita - Esposizione dell' opera pittorica di arte sacra - Quattro episodi evangelici;
  • 2010 Città di Sant'Omero (Teramo) - Opere 1960 - 2010;
  • 2012 Bogliasco (Genova) - verso e paesaggio - 2012;
    Sassoferrato (Ancona) - La Divina Commedia negli ex liibris di Renato Coccia.

Tutte le esposizioni del maestro

 

_________________________________________________________________

 

 

Giovanni BranellaGiovanni Branella

 

La vita

Iscritto nel 1940 al corso di lingue orientali presso l'Università di Napoli fu chiamato, a causa del conflitto mondiale, a frequentare l'ultimo corso allievi ufficiali presso la scuola di Salerno.

Promosso S.Tenente del R. Esercito fu assegnato al 235° Regg.to Ftr. "Piceno" in zona di operazioni.

Nel marzo del 1943 fu trasferito, quale Ufficiale Addetto al Comando del 560° Bttg. Costiero, nel ciclo del Mediterraneo, e partecipò negli anni 1943/44 alla guerra di liberazione, coobelligerante con gli alleati, in Patria.

In congedo il Ministero della Difesa gli ha conferito per la legge 325, a titolo onorifico, il grado di Capitano fino a Ten. Colonnello.

Ripresi gli studi ha conseguito l'Abilitazione alla Vigilanza Scolastica e la Laurea in Pedagogia, entrambi presso l'Universi1à di Urbino.

Ha vinto per titoli ed esami il concorso di trenta posti di Missione presso le Facoltà di Magistero, classificandosi undicesimo nella graduatoria generale nazionale di Merito ed assegnato alla stessa Università di Urbino (d. m. 71-1964 - G.U. n° 12 del 16/01/1964).

Ha insegnato, nell'immediato dopoguerra, nella scuola primaria, nella scuola media e, quale professore di lettere, di ruolo, negli istituti superiori di Ascoli Piceno e di S. Benedetto del Tronto.

Avendo chiesto ai fini della pensione il beneficio di sette anni (più tre) di abbuono, riservato ai dipendenti dello Stato ex combattenti, (legge 24/05/1970) ed avendo con essi raggiunto il massimo dell'età pensionabile è andato in pensione il 25/02/1975.

E' socio dell'Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano, in Roma.

Ha collaborato su riviste culturali.

E' stato presidente del Circolo culturale "Riviera delle Palme" in S. Benedetto del Tronto.

Il Capo dello Stato, Presidente Ciampi, gli conferì, il 27 dicembre 2003, l'onorificenza di Cavaliere dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana, per particolari benemerenze.

In pensione, come insegnante di lettere negli istituti di 2° grado nelle Marche, risiede a Garrufo di Sant'Omero (TE) e domicilia a S. Benedetto del Tronto.

 

Bibliografia

  • Al Centro della Valle - (Nereto, paese natìo) cronistoria, 1988-'90-'91-'92-'98;
  • Civiltà preistoriche - 1991;
  • Preistoria del medio Adriatico - monografia storico-scientifica, 1995-1998-2002;
  • Ieri in casa mia - biografia familiare, 2003 (1984 non pubblicata).

 


Informazioni

Servizi sociali
Smaltimento rifiuti e raccolta differenziata
Servizi scolastici
Biblioteca civica
Tasse e imposte
Servizi alberghieri e di ristorazione
Percorsi turistici
Consulta Giovani
Farmacie di turno
Acqua bene comune
Sportello Unico
Bandi e finanziamenti pubblici attivi
Presentazione Opere pubbliche
Il nuovo Piano Regolatore Generale
Wi-Fi Zone
Servizi demografici - Residenza in tempo reale
Resoconto attività amministrativa di metà mandato
News del Quotidiano della P.A.

Modulistica

Moduli per l'autocertificazione

IL SONDAGGIO

Pensi che l'attivazione degli autovelox mobili abbia aumentato la sicurezza nei centri urbani?
Si, perché ha ridotto la velocità di transito dei veicoli
Si, ma i controlli andrebbero aumentati
Si, ma su alcune strade andrebbero installati gli autovelox fissi
La sicurezza nei centri urbani si aumenta con i dossi artificiali

Vedi i Risultati

Iscriviti gratuitamente alla Newsletter
Linea Amica La P.A. al tuo servizio
Unione di Comuni Val Vibrata

Santa Maria a Vico - Meraviglia Italiana

Patto dei Sindaci
Valid CSS!
Level Triple-A Conformance to Web Content Accessibility Guidelines 1.0
Valid HTML 4.01 Strict!
Home Page  -  Ultime notizie  -  Manifestazioni ed Eventi  -  Deliberazioni di Giunta  -  Deliberazioni di Consiglio  -  Regolamenti  -  Concorsi  -  Gare ed Appalti  -  Altri Bandi

Copyright © "Comune di Sant'Omero" - All Rights Reserved - P.IVA 00523850675 - Powered by PlaySoft